Assist
Logo EU Logo Repubblica Italiana Logo Regione Toscana Logo PorCreo
Logo Boehringer
Logo Caen Rfid
Logo Explora
Logo Planet
Logo Project
Logo Tognozzi

Monitoraggio con tecnologie Audio Video dello stato dei degenti

Il Video Auditing è l'insieme di tecnologie che, utilizzando telecamere posizionate in luoghi predefiniti, acquisisce con continuità l'andamento di specifici processi clinici (ad esempio, per verificare che gli infermieri disinfettino le mani prima di svolgere le medicazioni). L'idea di effettuare Video Auditing non è nuova tuttavia i problemi di privacy hanno finora limitato moltissimo l'uso di queste tecnologie in ambito sanitario, perchè né pazienti, né personale addetto, desiderano essere controllati visivamente da operatori umani attraverso telecamere e/o sensori distribuiti.

 

Ubiquitous computing

Le nuove tecnologie di Ubiquitous computing e le telecamere intelligenti consentono di effettuare automaticamente il riconoscimento situazionale, senza necessità di trasmettere in remoto il video ed i dati sensoriali. Sostanzialmente tutte le operazioni di analisi vengono effettuate in loco da sensori SMART, senza alcun intervento umano. Solamente i segnali di allarme e/o la segnalazione delle anomalie vengono inviate a distanza, salvaguardando completamente la privacy dei pazienti e del personale.


La metodologia

Le tecniche previste in ASSIST sono in grado di dare una risposta innovativa e concreta, poichè consentono di segnalare eventi quali: cadute dal letto, stati di agitazione, errato posizionamento dei letti, tentativi inesitati di raggiungere i sistemi di segnalazione acustici e ottici atti a richiamare l’attenzione del personale infermieristico, eventuali lamenti o grida, etc. Il tutto senza intervento umano ed inviando le sole allarmistiche legate ad eventi dannosi per il paziente. In tal modo la privacy risulta completamente rispettata. E’ prevista la possibilità di salvare le immagini degli eventi pericolosi (per esempio le cadute da letto) a fini documentali e di ricostruzione dell’accaduto. In ogni caso la memorizzazione avviene automaticamente (senza intervento umano) all'interno di ciascun SMART sensor solo in caso di anomalia e/o allarme e, quindi, senza violare la privacy del paziente. In caso di necessità e previa autorizzazione dell'interessato, solamente il personale addetto e dotato di opportuni diritti di accesso potrà visionare i dati e le immagini memorizzate nello SMART sensor al fine di ricostruire la dinamica dei fatti e/o per fini legali od assicurativi. Il sistema è in grado, in tal modo, di fornire una base conoscitiva in relazione allo stato di degenza del paziente, nonché di fornire uno strumento conoscitivo per migliorare progressivamente i servizi a lui forniti. Oltre ad aprire innumerevoli applicazioni ed essere in grado di ridurre i problemi dovuti, ad esempio, a cadute, questo approccio sposta l'attenzione dall’analisi “post factum